Questo sito web utilizza cookie.
Questo sito web utilizza cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando e utilizzando il sito si acconsente all'uso dei cookie. Per gestire, disabilitare o eliminare i cookie, accedere alle impostazioni del browser. Per saperne di più sull'informativa sui cookie.
Accetta Cookies
11 aprile 2017
Detrazione IRPEF per ristrutturazioni edilizie Bonus mobili ed elettrodomestici

Ai soci attributari di alloggi di cooperative a proprietà indivisa spettano le detrazioni IRPEF prorogate dalla Legge di bilancio 2017.
Per l’anno 2017, le detrazioni sono nella misura del 50% per gli interventi di ristrutturazione (fino ad un importo massimo di € 96.000) e mobili e grandi elettrodomestici finalizzati all’arredo di alloggi oggetto di ristrutturazione (fino ad un massimo di € 10.000). Dal 1° gennaio 2018 le detrazioni saranno nella misura del 36% fino al limite massimo di spesa di € 48.000.
La detrazione viene ripartita in 10 quote annuali di pari importo, fino a concorrenza dell’IRPEF dovuta dal Socio, da verificare attraverso la propria dichiarazione dei redditi).
A puro titolo esemplificativo rientrano i seguenti lavori:
  • sostituzione di caloriferi e installazione di impianti di condizionamento con pompa di calore, sostituzione/installazione citofoni o videocitofoni, sostituzione o integrazione impianto elettrico, installazione porta blindata e/o cancelli esterni, sostituzione serratura.
 
Ai soci attributari di alloggi di cooperative a proprietà indivisa spettano inoltre le detrazioni IRPEF previste per lavori tesi al risparmio energetico, nella misura del 65% del costo sostenuto, per l’installazione di schermature solari o particolari tipologie di veneziane o zanzariere (da verificare con l’installatore).
DOCUMENTAZIONE NECESSARIA AI FINI DELLA COMPILAZIONE DELLA DICHIARAZIONE 730-UNICO/2018 A.I. 2017 DA PARTE DEL SOCIO ATTRIBUTRIO DI ALLOGGIO
  • Autorizzazione da parte della proprietà (UFFICIO TECNICO DELLA COOPERATIVA) dei lavori che si desiderano eseguire (anche se non espressamente richiesto dal Regolamento della Cooperativa – es. sostituzione serratura porta).
  • Fattura della lavorazione eseguita, pagata a mezzo bonifico bancario con specifica causale.
  • Certificazione degli installatori, qualora necessarie; in alternativa dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà dalla quale si evince la tipologia di lavoro per il quale spetta la detrazione. In caso di risparmio energetico, trasmissione documenti a ENEA (www.acs.enea.it) – verificare attraverso l’installatore.
  • Autocertificazione trasmessa ai soci all’inizio del corrente anno, dalla quale si evince lo stato di socio attributario di alloggio, delibera di assegnazione del Consiglio di Amministrazione e dati catastali alloggio occupato.
 
Ai fini della redazione della dichiarazione 730 o UNICO, andrà compilata esclusivamente la parte dei dati catastali dell’alloggio (ad es. 730/2017 Quadro E Sezione IIIB – rigo E51) SENZA RIPORTARE I DATI RELATIVI AL CONTRATTO REGISTRATO.
Apposite guide sono reperibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate www.agenziaentrate.gov.it – Cosa devi fare – Richiedere – Agevolazioni.